Nuova sede della Protezione Civile a Montebello di Bertona (PE)

In occasione della redazione del Piano di Ricostruzione del comune di Montebello di Bertona in provincia di Pescara è stato approfondito un Progetto Pilota comprendente diversi spazi pubblici e alcuni edifici, sia pubblici che privati. In particolare per l’individuazione di un’area e un edificio strategico si è optato per l’Ex Mattatoio del quale si propone la demolizione e ricostruzione a parità di cubatura ma con sagoma adeguata alle nuove esigenze. Si è deciso, così, di dotare il nucleo di Protezione Civile del comune di Montebello di una sede adeguata all’effettiva operatività allargata ai comuni limitrofi.


L’edificio ospita gli uffici e una centrale operativa oltre che un deposito per i mezzi di soccorso sia della Protezione Civile sia della Forestale, e si presenta come un volume pseudo-ipogeo grazie all’estensione della piazza soprastante (attualmente un parcheggio auto irrisolto) verso il paesaggio del massiccio del Gran Sasso. Questo affaccio sul paesaggio, in realtà, attualmente è completamente dimenticato da un borgo che guarda tutto dal lato opposto: riqualificando questo spazio pubblico e il suo collegamento verso il centro si riabilita una porzione di paesaggio assolutamente straordinario, che entra così a far parte del corredo figurativo del centro di Montebello di Bertona. La paviementazione è completamente a secco e ampiamente permeabile, realizzata in pietra arenaria locale e ordita con una trama che spesse volte si dirada per fare spazio a una pavimentazione vegetale.


L’edificio, a questo punto, è modellato sul tema del muro di terrazzamento, tanto diffuso nella alta valle Vestina dove la coltivazione agricola è ancora una parte importante sia dell’economia che della cultura locale. La facciata nord (l’unica fuori terra) è un muro di blocchi di pietra posati a secco in mezzo a cui sono ricavate le singole aperture, come squarci tettonici.

crediti

Progetto: Alessandro Luigini
Committente: Regione Abruzzo, STM: Arch. Gaetano Fontana
Resp. attuazione: M.M. Chella
Resp. unico: A.C. Melchiorre
Resp. scientifico: A. Clementi
Resp. PdR: Valentina Carpitella (prima fase) Salvatore Colletti, Michela Giammarini
Resp. P.P: Livio Sacchi