SCÆNOGRAPHĬA – Visual Storytelling

Nella comunicazione la componente visuale ha sempre più chiaramente un ruolo cardine nell’universo dei tanti linguaggi: le parole, i suoni, i corpi e le immagini detengono ognuno preziose peculiarità che ampliano l’orizzonte possibile della trasmissione dei messaggi.

Gli studenti dei laboratori di Didattica e metodologia della pedagogia dell’arte e realizzazioni estetiche 1 sono stati chiamati a riflettere su una personale traduzione visuale di una narrazione di tipo verbale. Nascono così le storie visuali presentante in questa esposizione. Il percorso in cui sono stati accompagnati gli studenti parte dalla riflessione su alcune keywords utili alla comprensione del mondo al quale si affacciano: disegno, arte, immagine e spazio.
Queste quattro parole, parti piene di senso di un insieme logico, hanno segnato una strada che dal disporre segni sul foglio, attraversando i significati plurimi delle opere d’arte, analizzando le possibilità di lettura delle immagini, ha reso possibile l’approdo alla visualità nello spazio. Ed è questa la sfida principe a cui hanno risposto gli studenti: uscire dalla bidimensionalità del foglio e, anche tramite esercizi di graficismi allusivi della tridimensionalità, invadere lo spazio visuale.